Con le vacanze primaverili, si è tentati di estendere il vostro viaggio d’affari con pochi giorni di visita, o di portare il vostro coniuge a scoprire una nuova destinazione. Ma i confini all’interno delle aziende a volte rimangono offuscati tra il rigido quadro della missione e la sua estensione per il tempo libero. Quali precauzioni devono essere prese?

Inquadrare la missione e la sua estensione

Mentre 68 dei viaggiatori d’affari del mondo riferiscono di fare almeno un viaggio debole all’anno, alcuni non vogliono aggiungere tempo libero ai loro viaggi d’affari a causa della percezione del datore di lavoro di esso. Secondo Egencia, i viaggiatori asiatici sono più preoccupati (32) che nordamericani (20) ed europei (15).

Infatti, durante tutto il tempo della missione che svolge per il suo datore di lavoro, il dipendente è sotto la responsabilità della società, secondo la giurisprudenza francese.

È quindi importante che il dipendente informi il suo datore di lavoro delle sue date di soggiorno e definisca chiaramente la durata della sua missione e la sua estensione. Alcune aziende hanno messo in atto procedure specifiche, come la domanda di autorizzazione, assicurazioni specifiche, strumenti di gestione dei viaggi, che consentono di distinguere tra spese professionali o non professionali.

Qui troverete affitti a breve termine a Parigi che vi permetteranno di estendere il vostro soggiorno e godere di un fine settimana per scoprire la capitale della Francia con i suoi numerosi monumenti storici.

Diverse forme di bleisure

Secondo uno studio HRS, sono gli uomini che rimangono più a lungo sulla strada e sono più motivati da motivi professionali. Per 48 di loro, è un’opportunità per costruire migliori relazioni con i loro omologhi e i loro contatti sul campo. Infatti, il bleisure inizia dopo la giornata di lavoro, uscendo con i colleghi o con i clienti, ma in questo caso il quadro della missione si applica ancora. Altrimenti lo shopping (43), i tour culturali (32) e lo sport (27) sono le principali attività praticate in movimento secondo l’ultimo studio di MagicStay.

Questo non è il caso quando si estende il vostro soggiorno per scoprire una destinazione, che rimane il criterio più importante per decidere se fare o meno un viaggio

Quando la destinazione è “ne vale la pena”, 1/3 dei dipendenti approfitta noto di un viaggio per portare le loro famiglie. È quindi necessario separare le prenotazioni di trasporti e alloggi, ad esempio richiedendo fatture separate e garantendo adeguatamente.

Dal 2001, il dipendente ha diritto alla protezione ai sensi dell’articolo L.411.1 del codice di previdenza sociale durante la sua missione.